Accademia del Coro FVG a Vicino/Lontano

Annelies

di James Whitbourn
libretto di Melanie Challenger
Prima nazionale
un progetto Fondazione Luigi Bon, vicino/lontano e Mittefest2022 per Mittelyoung

Delia Stabile soprano
Chiara Bagolin clarinetto
Cecilia Barucca Sebastiani violoncello
Yuxuan Jin violino
Alessandro Del Gobbo pianoforte
Accademia del Coro del Friuli Venezia Giulia
Anna Molaro direttore

 

 

Programma:
1. Introit – prelude
2. The capture foretold
3. The plan to go into hiding
4. The last night at home and arrival at the Annexe
5. Life in hiding
6. Courage
7. Fear of capture and the second break-in
8. Sinfonia (Kyrie)
9. The Dream
10. Devastation of the outside world
11. Passing of time
12. The hope of liberation and a spring awakening
13. The capture and the concentration camp
14. Anne’s meditation

 

Per tutto il giorno sento questi discorsi … Niente di allegro. I signori dell’alloggio segreto sono catastrofici nelle loro esplicite previsioni…  (Il diario di Anna Frank – giovedì, 3 febbraio 1944).

Il concerto ripercorre la sfida commovente di Anna Frank, che nel suo diario, giorno dopo giorno, racconta le paure, le speranze, il coraggio e la resistenza di lei bambina ebrea costretta alla clandestinità e alla deportazione. Il diario, inserito dall’UNESCO nell’Elenco delle Memorie del Mondo, viene rielaborato dalla scrittrice Melanie Challenger e diventa il libretto di Annelies di James Whitbourn. L’opera, nella sua versione cameristica, viene proposta per la prima volta in Italia, e da giovani artisti under 35, in un ensemble con pianoforte, violino, violoncello, clarinetto, un soprano solista e un coro da camera.