Vicino/Lontano Premio Terzani 2021

Serata-evento in Castello per il Premio Terzani 2021

 

Serata per la premiazione di Andri Snær Magnason

Premia il vincitore ANGELA TERZANI con i figli FOLCO e SASKIA

 

Stabat Mater
di Valter Sivilotti
dalla preghiera di Jacopone Da Todi (1236-1306)

ARTEVOCE ENSEMBLE

 

ACCADEMIA GIOVANILE DEL CORO FVG

 

ACCADEMIA MUSICALE NAONIS
Solisti: Marco Bianchi producer, chitarre e Live Electronics
Luca Carrara batteria, Francesco Tirelli percussioni

 

FRANCA DRIOLI soprano solista

 

MONI OVADIA voce recitante

 

Direttore VALTER SIVILOTTI

 

 

Ricerca testi Francesco Caronna

 

Regia Marco Caronna

 

Perché tanto dolore? Il dolore della madre sotto la croce: l’amore, la vita, la passione. E il misterioso prodigio della misericordia divina. Da questa complessità di sentimenti nasce il nuovo Stabat Mater del compositore Valter Sivilotti, che annulla la distanza temporale da quel lontano passato evangelico attraverso il ricorso a un linguaggio musicale innovativo, che rende contemporaneo e attuale quel dolore universale.
La plasticità della lingua latina, capace di rispondere e adattarsi a particolari archetipi della ritmicità, permette di esprimere efficacemente tutta la gamma delle emozioni in gioco, anch’esse universali.

In un intreccio tra parole e musica, si fa spazio anche la prosa poetica di Erri De Luca, che ci ricorda che in nome della madre s’inaugura la vita; così come la pura poesia di Pier Paolo Pasolini, che alla madre ha dedicato versi in forma di ballata e di supplica. Fino a ricongiungerci con la madre universale, la madre Terra, nel lucido ed emozionante racconto di Andri Snær Magnason. Una madre che oggi più che mai siamo chiamati a rispettare, per non perdere noi stessi e il respiro della nostra anima.