Archivi categoria: News

Shakespeare in Love – Teatro Bon 05 marzo 2011

L’amore di Shakespeare collante di voci e note

Mercoledì 9 Marzo 2011 – Il Gazzettino

Prendendo a prestito il titolo del pluripremiato film di John Madden, la serata “Shakespeare in Love”, andata in scena sabato scorso al Teatro Bon di Colugna, è stata un’occasione per rispolverare pagine e sensazioni che il Bardo dedica alle figure femminili. Palco affollato, con il Coro del Friuli Venezia Giulia schierato alle spalle di strumentisti di prim’ordine (Matteo Andri pianoforte, Nicola Mansutti violino, Nicola Bulfone clarinetto, Margherita Cossio viola, Diego Cantalupi liuto, Francesco Galligioni viola da gamba, Enrico Cossio oboe, Emilio Vallorani flauto), delle cantanti Emma Kirby, Paola Crema e Karina Oganjan e di Omero Antonutti. È stato proprio l’attore friulano a declamare con autoritario calore i versi di William Shakespeare, soffermandosi sui ritratti delle donne nate dalla penna dell’autore, ricreandone personalità e impressioni. Il programma sovrappone note e poesia, sotto il segno della celeberrima apertura della Dodicesima Notte: “If music be the food of love, play on!”. La voce della Kirkby è nettare per le melodie seicentesche di Henry Purcell, mentre le interpretazioni della Crema e della Oganjan si orientano verso timbri più contemporanei. Le partiture di Schubert, Haydn, Strauss, Stravisnkij e Vaughan Williams, così come i pezzi pianistici di Prokofiev e Mendelssohn, sono l’esempio concreto di un genere di ispirazione che trasforma in musica il pensiero shakespeariano. Eccellente la performance del coro nella Somewhere di Bernstein, in cui Cristiano Dell’Oste ricalca la delicata trascrizione di Robert Edgerton. La Tempesta, Amleto e Otello preparano il terreno per il pezzo finale, la prima esecuzione assoluta di Who misleads the morn, composto da Davide Pitis – presente in sala – sulla traccia di un ponte ideale tra gli stilemi contrappuntistici barocchi e i nuovi impianti della musica d’avanguardia.
Domani sera la fondazione Bon all’auditorium di Pagnacco ospiterà invece il pianista Ramin Bahrami e la Festival Strings Lucerne, in un programma dedicato a Bach.

Daniela Bonitatibus