Paolo Paroni

Diplomato con il massimo dei voti in Organo presso il Conservatorio di Udine, con il massimo dei voti e la lode in Direzione d’Orchestra presso l’Accademia di Vienna (Hochschulefür Musik und Darstellende Kunst), Paolo Paroni è stato descritto dalla stampa specializzata come “…una vera stella del vivaio musicale internazionale…”, “…musicista colto e musicalissimo…”, ”…geniale bacchetta…”, “uno splendido giovane maestro, […] che dirige con tecnica molto espressiva e gesto chiaro e trascinante…”.
Dotato di orecchio assoluto e di una forte e raffinata personalità musicale, Paolo Paroni si trova a proprio agio sia interpretando una complessa partitura contemporanea che dirigendo un’esecuzione filologica di un oratorio barocco; affrontando un repertorio sinfonico romantico oppure prendendo parte ad un progetto “crossover” con musica jazz o rock; plasmando i più sottili dettagli di un’esecuzione orchestrale o contemplando la bellezza del timbro di un duduk o di un sintetizzatore Moog, convinto che l’abbattimento delle barriere tra i generi musicali sia al giorno d’oggi uno degli elementi necessari a stimolare i gusti del pubblico del XXI secolo.paroni

Già vincitore di alcuni concorsi nazionali di organo, di composizione (durante gli studi nella classe di Daniele Zanettovich) e di direzione corale, è stato il prestigioso podio dell’Orchestra Filarmonica Slovena di Lubiana a segnare la svolta nella carriera direttoriale di Paolo Paroni e il suo debutto presso i circuiti internazionali. Da quel successo si sono originati diversi inviti presso orchestre di livello internazionale quali l’Orchestra e Coro della Radiotelevisione Croata di Zagabria (con cui realizza anche due incisioni discografiche dedicate alla musica contemporanea), la Sofia Festival Orchestra and Choir, l’orchestra barocca Capella Savaria (di cui ha ricoperto la carica di Direttore Ospite Principale dal 2000 al 2006), l’Orchestra e Coro del Teatro Verdi di Trieste, la Big Band e Coro della Radio Nazionale Bulgara, l’Orchestra Filarmonica di Zagabria, insieme a moltissime altre.
Paolo Paroni è apparso presso rilevanti festival internazionali (tra i quali Music Biennale di Zagabria, Settimane Musicali di Sofia, Musica e Poesia a S. Maurizio di Milano) e si è esibito in importanti sale da concerto europee tra cui Tonhalle di Düsseldorf, Bulgaria Hall di Sofia, Lisinski Centar di Zagabria, Filarmonia di Lubiana, Radiokulturhaus di Vienna, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Olimpico di Roma). Oltre ad aver realizzato la prima registrazione assoluta dell’opera di Paisiello Lo sposo burlato per Bongiovanni, Paroni ha registrato per BNR (Radio Nazionale Bulgara) RAI, ORF (Radiotelevisione Austriaca), HRT (Radiotelevisione Croata), Koper (Slovenia), frequentemente apparendo in diretta nazionale radio e televisiva presso gli enti sopracitati. Diverse sono le collaborazioni con solisti di fama internazionale quali il violinista Stefan Milenkovich, i cantanti Teresa Berganza, Daniela Mazzucato, Maria Zadori, The Swingle Singers, l’Altenberg Trio Wien, i musicisti jazz Kenny Wheeler ed Enrico Rava.

Lascia un commento