Premio Nonino 2014

PERCOTO. Vanno alla palestinese Suad Amiry, allo scrittore portoghese Antonio Lobo Antunes, allo psichiatra Giuseppe Dell’Acqua e al filosofo francese Michel Serres i premi «Nonino» 2014, giunti alla 39/a edizione e promossi come sempre dall’omonima distilleria friulana.

L’assegnazione è stata decisa dalla giuria internazionale presieduta dal Nobel V.S. Naipaul, composta tra gli altri da Ermanno Olmi, Claudio Magris, Edgar Morin e della quale è entrata a far parte la ricercatrice Fabiola Giannotti, vincitrice del Nonino lo scorso anno.

La consegna avverrà il 25 gennaio prossimo nella sede delle distillerie Nonino, a Ronchi di Percoto, in cui si terrà anche un brindisi a Peter Higgs, Nobel per la fisica 2013 e insignito del premio Nonino 2013 «Maestro del nostro tempo».

Come gli anni scorsi, il Coro del Friuli Venezia Giulia accompagnerà con il canto l’apertura degli Alambicchi, momento di apertura della cerimonia, durante la quale si brinderà con il Cru Monovitigno® Picolit per festeggiare ai Quarant’anni del  Monovitigno®: la rivoluzione della Grappa.

 

LE MOTIVAZIONI
Premio Nonino Risit d’Âur 2014 a Suad Amiry
Poliedrica donna di cultura palestinese che si batte da sempre per la pace. Alla ricerca delle proprie radici,
ha fondato il Riwaq Center for Architectural Conservation a Ramallallah – che dirige da anni – nato per
salvaguardare e catalogare lo straordinario patrimonio artistico palestinese e con esso le tradizioni e la
memoria del suo popolo, basi indispensabili per la costruzione di un futuro possibile.
Da scrittrice ha usato il fioretto con Sharon e mia suocera, sottile e ironico testo, e la sciabola in Murad
Murad, devastante racconto dove denuncia i diritti negati e le dignità calpestate di esseri umani che vivono
nella speranza di un futuro di libertà. (Feltrinelli Editore) Consegna il premio Adonis

Premio Internazionale Nonino 2014 a Antònio Lobo Antunes
La prosa del narratore lusitano è il canto struggente di un ribelle senza pace che polifonicamente distrugge
la sintassi. Uno scrivere dove violenza e malinconia sono immerse in una solitudine metafisica e si
intrecciano. Una marea incessante di morte e follia annegate in un crudo realismo, acide passioni
inconfessate di un naufragio simbolo del nostro simulacro di felicità. (Feltrinelli Editore) Consegna il premio Claudio Magris

Premio Nonino 2014 a Giuseppe Dell’Acqua
Psichiatra e scrittore ha combattuto sin dai primi tempi accanto a Franco Basaglia la lunga e perigliosa
battaglia che ha portato, prima alla trasformazione e quindi alla chiusura degli ospedali psichiatrici, riforma
fondamentale per la difesa di elementari diritti umani di persone per molto tempo ignorate o respinte nella
loro sofferenza. Autore di numerosi testi sul disagio mentale che spaziano da rigorosi saggi scientifici a
veri e propri racconti insieme documento clinico e romanzo di vite difficili. (Feltrinelli Editore) Consegna il premio Antonio R. Damasio.

Premio Nonino a “un Maestro del nostro tempo” 2014 a Michel Serres
Umanista nel senso più profondo del termine. Il suo pensare, sovente poetico spazia in ogni campo del
sapere, oggi la sua attenzione filosofica è dedicata con amore e rispetto alle illusioni e speranze delle nuove
generazioni. Mirabile per i dettami del premio il suo testo del Millenovecentonovanta Il contratto Naturale, un atto d’amore sapienziale che ci invita a rispettare sia la forza che la fragilità di un pianeta che stiamo ferendo.
(Bollati Boringhieri Editore) Consegna il premio Edgar Morin