Coro Fvg in trasferta emiliana

Messaggero Veneto — 02 ottobre 2009   pagina 15   sezione: CULTURA – SPETTACOLO

UDINE. Trasferta in terra emiliana per il Coro del Friuli Venezia Giulia, dove annovera non pochi estimatori, considerata la frequenza con cui è solito tenere concerti lungo tutta la via Emilia. In settembre ha concluso l’“Emilia Romagna Festival” con l’Oratorio Estaba la Madre recentemente composto e diretto per l’occasione da Luis Bacalov, andato in scena al Teatro Fabbri di Forlì. La collaborazione con il maestro argentino, vincitore di un premio Oscar per la colonna sonora de Il Postino , proseguirà con altri progetti già confermati per la fine del 2009 e il 2010. Dopo Natale verrà riproposta in regione questa opera, insieme all’ormai celeberrima Missa Tango , che riporta alla memoria le madri piangenti di Plaza de Mayo, uno Stabat Mater che Bacalov ha voluto dedicare al martirio dei desaparecidos. Il concerto di Reggio Emilia di domani, con replica domenica 11 a Udine nella chiesa di S. Maria in Castello, nasce dai frutti di una collaborazione con il festival “Soli Deo Gloria” che molti appassionati di musica antica richiama da molti anni in quella città. Se nel 2008 il coro ha inaugurato il restauro della cattedrale davanti a quasi duemila spettatori con la Messa in si minore di Bach , quest’anno vengono presentati due mottetti a doppio coro e due cantate del Kantor di Lipsia. La particolarità di questo concerto è rappresentata dalla nascita di un nuovo gruppo barocco, la “Capella Regiensis” che il direttore artistico del festival e del concerto, Renato Negri, ha voluto fondare per realizzare la musica barocca in una città, tra le terre verdiane, dove questa tradizione non è così radicata. Nasce così una sinergia, con la collaborazione tra i due Assessorati alla cultura delle due città, che valorizza ulteriormente la vocazione barocca del Coro del Friuli Venezia Giulia che terrà a battesimo questa nuova compagine musicale e con cui si prevedono future nuove collaborazioni. Nel 2010 invece, per il festival “Soli Deo Gloria” risuoneranno le note del Magnificat di Bach, che il Coro del Fvg eseguirà in tournèe al fianco della prestigiosa Orchestra Toscanini.Per l’Emilia Romagna Festival invece verrà proposto il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi, a quattrocento anni esatti dalla sua composizione.