La Buona Novella

Sabato 12 novembre -Teatro Mascherini -Azzano Decimo

SIPARIORACCONTI

LA BUONA NOVELLA

di Fabrizio De Andrè
con Simone Cristicchi

ProgOrchestra Accademia Naonis di Pordenone

Coro del Friuli Venezia Giulia-Giovani
preparato da Cristiano Dell’Oste

direzione e arrangiamenti di Valter Sivilotti

produzione a.ArtistiAssociati

 


La Buona Novella

Domenica 13 novembre -Auditorium-Talmassons

SIPARIORACCONTI

LA BUONA NOVELLA

di Fabrizio De Andrè
con Simone Cristicchi

ProgOrchestra Accademia Naonis di Pordenone

Coro del Friuli Venezia Giulia-Giovani
preparato da Cristiano Dell’Oste

direzione e arrangiamenti di Valter Sivilotti

produzione a.ArtistiAssociati


Bach-Stravinskij

TEATRO COMUNALE DI MONFALCONE

VENERDÌ 25 NOVEMBRE 2016 ORE 20.45 | ‘900&oltre

Coro del Friuli Venezia Giulia
Orchestra San Marco
Collegium Apollineum
Cristiano Dell’Oste
Federico Lovato
Marco Feruglio

Maestro del coro – Pianoforte – Direttore

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Singet dem Herrn ein neues Lied
BWV 225
mottetto per coro e strumenti

Igor Stravinskij (1882 – 1971)
Concerto
per pianoforte e strumenti a fiato

***

Johann Sebastian Bach
Komm, Jesu, komm! BWV 229
mottetto per coro e strumenti

Igor Stravinskij
Sinfonia di salmi
per coro e orchestra

foto

È con Bach che fino agli ultimi giorni vive Igor Stravinskij. Sul suo leggio del pianoforte – secondo la testimonianza di Robert Craft – c’è il primo libro de Il clavicembalo ben temperato ancora aperto sul Preludio in mi bemolle minore che Stravinskij suonò il 3 aprile 1971, tre giorni prima di morire.
A questa costellazione è dedicato il programma che presenta dueMottetti di Bach accanto al Concerto per pianoforte e orchestra di fiati e alla Sinfonia di salmi di Stravinskij. Come Bach anche Stravinskij compone “alla gloria di Dio” e dedica la Sinfonia di salmi nel 1930 al 50° anniversario della Boston Symphony di Koussevitzky: una sinfonia per coro e strumenti, collocati su un medesimo piano al fine di consentire un grande sviluppo contrappuntistico. Il Concerto è invece del 1924: Stravinskij lo scrive per se stesso e per i suoi concerti come pianista ed è una composizione piena di echi di Bach, Scarlatti, Händel (sono gli anni in cui fu lanciato lo slogan del “ritorno a Bach”).
I Mottetti di Bach (che emozionarono fino alle lacrime Mozart quando ne vide i manoscritti a Lipsia) rappresentano la tradizione “a cappella“ nella successiva cultura ottocentesca, anche se vanno eseguiti “colla parte“, cioè con accompagnamento strumentale. E così saranno eseguiti i due Mottetti in programma. Un programma affascinante quello proposto da Marco Feruglio (pianista della scuola di Nino Gardi, poi direttore d’orchestra alla “Bottega“ di Peter Maag), alla guida di alcune delle migliori formazioni della nostra Regione: il Collegium Apollineum (orchestra con strumenti originali), l’Orchestra San Marco di Pordenone, il Coro del Friuli Venezia Giulia (maestro del coro è Cristiano Dell’Oste).
Il pianista Federico Lovato si è diplomato al Conservatorio “B. Marcello“ di Venezia, dove nel 2005 ha vinto il Premio “Marina Pasqualy”.

m1617 04B


Bach-Stravinskij

DUOMO DI PORDENONE

SABATO 26 NOVEMBRE 2016 ORE 20.45 |

Coro del Friuli Venezia Giulia
Orchestra San Marco
Collegium Apollineum
Federico Lovato
Marco Feruglio

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Singet dem Herrn ein neues Lied
BWV 225
mottetto per coro e strumenti

Igor Stravinskij (1882 – 1971)
Concerto
per pianoforte e strumenti a fiato

***

Johann Sebastian Bach
Komm, Jesu, komm! BWV 229
mottetto per coro e strumenti

Igor Stravinskij
Sinfonia di salmi
per coro e orchestra

foto

È con Bach che fino agli ultimi giorni vive Igor Stravinskij. Sul suo leggio del pianoforte – secondo la testimonianza di Robert Craft – c’è il primo libro de Il clavicembalo ben temperato ancora aperto sul Preludio in mi bemolle minore che Stravinskij suonò il 3 aprile 1971, tre giorni prima di morire.
A questa costellazione è dedicato il programma che presenta dueMottetti di Bach accanto al Concerto per pianoforte e orchestra di fiati e alla Sinfonia di salmi di Stravinskij. Come Bach anche Stravinskij compone “alla gloria di Dio” e dedica la Sinfonia di salmi nel 1930 al 50° anniversario della Boston Symphony di Koussevitzky: una sinfonia per coro e strumenti, collocati su un medesimo piano al fine di consentire un grande sviluppo contrappuntistico. Il Concerto è invece del 1924: Stravinskij lo scrive per se stesso e per i suoi concerti come pianista ed è una composizione piena di echi di Bach, Scarlatti, Händel (sono gli anni in cui fu lanciato lo slogan del “ritorno a Bach”).
I Mottetti di Bach (che emozionarono fino alle lacrime Mozart quando ne vide i manoscritti a Lipsia) rappresentano la tradizione “a cappella“ nella successiva cultura ottocentesca, anche se vanno eseguiti “colla parte“, cioè con accompagnamento strumentale. E così saranno eseguiti i due Mottetti in programma. Un programma affascinante quello proposto da Marco Feruglio (pianista della scuola di Nino Gardi, poi direttore d’orchestra alla “Bottega“ di Peter Maag), alla guida di alcune delle migliori formazioni della nostra Regione: il Collegium Apollineum (orchestra con strumenti originali), l’Orchestra San Marco di Pordenone, il Coro del Friuli Venezia Giulia (maestro del coro è Cristiano Dell’Oste).
Il pianista Federico Lovato si è diplomato al Conservatorio “B. Marcello“ di Venezia, dove nel 2005 ha vinto il Premio “Marina Pasqualy”.

m1617 04B


La Buona Novella

Martedì 10 gennaio -Teatro Comunale di Cormons

SIPARIORACCONTI

LA BUONA NOVELLA

di Fabrizio De Andrè
con Simone Cristicchi

ProgOrchestra Accademia Naonis di Pordenone

Coro del Friuli Venezia Giulia-Giovani
preparato da Cristiano Dell’Oste

direzione e arrangiamenti di Valter Sivilotti

produzione a.ArtistiAssociati


900 inglese e francese

DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 ORE 20.45
Concerti per organo – Duomo – Ingresso libero

Coro del Friuli Venezia Giulia
Cristiano Dell’Oste
Roberto Lizzio

Direttore – Organo

Olivier Messiaen (1908 – 1992)
Apparition de l’Eglise éternelle
per organo

O Sacrum Convivium
per coro

Jehan Alain (1911 – 1940)
Litanies JA 119
per organo

Maurice Duruflé (1902 – 1986)
Ubi Caritas
per coro

John Rutter (1945)
Toccata in seven
per organo

John Tavener (1944 – 2013)
Mother and child
per coro, organo e gong indù

Samuel Barber (1910 – 1981)
Prelude and Fugue in B minor
per organo

Agnus Dei

per coro

foto


J.S. Bach – I Mottetti

Johann Sebastian Bach

I Mottetti

Maria Saal

Abbazia di Maria Saal (AUT) – Domenica 7 maggio 2017, ore 17.00

Coro del Friuli Venezia Giulia
Direttore: Ernest Hoetzl


Blog della Associazione Coro del Friuli Venezia Giulia: attività, recensioni, articoli e altro…